Vita di PI – Pubblico Impiegato – Riflessioni XI

Poteva andarmi meglio.

Poteva andarmi peggio.

Poteva non andare affatto. Beh no questo no, tutto scorre quindi doveva andare per forza da qualche parte in qualche direzione buona o cattiva, qui non ci sono sfumature di grigio, qui o è bianco o è nero.
Qui se vogliono te la fanno andare male.
Non si fanno prigionieri.
Tanto siamo già prigionieri degli orari dei tornelli delle procedure dei file Excel dei monitoraggi delle valutazioni degli anni di lavoro obbligatorio.
Siamo prigionieri di già, è inutile che ci facciate prigionieri anche voi.
E infatti non lo fate, fate di tutto per peggiorare la vita a qualcuno, nel caso in cui quel qualcuno non vi piaccia.
Ed è in un certo modo una sfortuna, in altro è una fortuna.

Sono passati 15 giorni dalla chiusura del servizio, solo 15 giorni per decidere dove ricollocarci.

Io oggi faccio che mi sento fortunata.
Per come vanno le cose in generale sì mi posso sentire solo fortunata.
Pensa a quale profonda tristezza ho ormai abdicato.

Oltre ai tornelli state mettendo anche i vetri anti proiettile.

Paura o desiderio di farci sentire ancor più prigionieri ?

Annunci

One thought on “Vita di PI – Pubblico Impiegato – Riflessioni XI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...