Vita di PI – Pubblico Impiegato – Riflessioni XVII

  • Maria Emma l’Azienda mette a disposizione un posto per far partecipare un dipendente ad un master in Project Management. Ti interesserebbe partecipare?
  • Si certo, capo.
  • Bene perché ti ho già proposto come persona della nostra unità organizzativa. Certo questo ha creato un disaccordo: lei si è risentita, perché quando ha saputo che avevo proposto te mi ha detto che voleva invece farlo lei e si è arrabbiata.
  • ah… beh io non sapevo neanche ci fosse questa opportunità… Mi spiace si sia creata questa incomprensione…comunque grazie capo mi fa molto piacere che tu mi abbia sponsorizzato.
  • Ma figurati non c’è bisogno di ringraziamenti.

….

  • … Come funziona ora la scelta tra i candidati?
  • A sorteggio.
  • ah…di solito non sono molto fortunata…però non si sa mai. Magari questa volta sì! E quando ci sarà il sorteggio?
  • Lo stanno facendo ora.
  • … Ora? E chi lo fa?
  • I responsabili delle altre unità che hanno proposta altri candidati.
  • Capo ma come!? Nella fase più importante tu non ci sei?! Non vedi come andrà il sorteggio?!
  • Tanto, Maria Emma, è inutile che io ci sia, lo sai come vanno le cose qui, ci sono altri tecnici sponsorizzati da qualcuno di più importante, non credo proprio sarai sorteggiata.
  • ….

Annunci

10 thoughts on “Vita di PI – Pubblico Impiegato – Riflessioni XVII

  1. Sono dell’idea che questi episodi, molto divertenti se presi con lo spirito giusto, siano molto utili. Utili a ricordarci che, noi PI e para-PI :mrgreen: , viviamo quotidianamente in un ambiente non-normale. Un ambiente in cui il buon senso e la logica non guidano le scelte, nostre, delle persone che ci dirigono e di quelle che, eventualmente, dirigiamo.

    1. 🙂
      Un mondo strano!
      Infatti hai centrato proprio il punto, in questa situazione a me anche il mio capo mi ha fatto la stessa “tenerezza” (diciamo così) che mi sono fatta io da sola: eravamo entrambi in una situazione a-normale!

      Anche se poi, ti dico la verità, altre volte mi fa un po’ rabbia anche lui.
      Ma d’altra parte è il “gioco dei ruoli”: chissà le volte in cui io faccio rabbia a lui! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...