Vita di PI – Pubblico Impiegato – Riflessioni XVIII

C’è una cosa che non riesco a sopportare.
Sì hai perfettamente ragione: non è una sola…
Va bene, questa volta si tratta di incontrare i miei colleghi in metropolitana.
Ma non i miei colleghi stretti, cioè quelli che lavorano nella mia stessa sede, ma quelli che lavorano nella sede centrale.
E sai perché ?
Perché quelli camminano a testa alta, ti squadrano dalla testa ai piedi perché te sei della sede distaccata, loro, i centrali, si sentono i migliori, i geni, gli indispensabili, i manager internazionali, il futuro di questo paese, i risolutori dei nostri attuali problemi, gli scopritori del bosone, i progettisti della macchina che ci farà viaggiare nel tempo, gli inventori della pillola della eterna giovinezza, i realizzatori del come si chiama quello del capitano Kirk? Ah sì il teletrasporto. Gli inventori di…ok smetto.
Con le loro camicie inamidate, le loro giacche spazzolate, le loro 24 ore piene di nulla.

E io vorrei tanto dirgli che questo loro atteggiamento di superiorità è del tutto inutile, siamo tutti uguali, loro della sede centrale e noi delle sedi distaccate, siamo tutti dei semplici impiegati, senza alcun potere decisionale, operativo, senza alcuna autonomia professionale, burattini nelle mani di chi decide per noi, che tutti noi a cascata lavoriamo perché questo paese non faccia altro che sprofondare sempre più nel buco nero che hanno creato.
Spero solo che sia vera la teoria delle brane, degli universi paralleli, delle stringhe…
Sì insomma non ti so spiegare bene, non lo hai mai visto il programma wormhole?
Ecco quella teoria secondo la quale l’universo è una sorta di foglio e ci sono altri universi che sono altri fogli paralleli e i buchi neri o forse non sono quelli sono dei collegamenti spazio temporali tra gli universi.
Ecco io spero che dopo che sarò stata risucchiata nel buco nero poi in quell’universo parallelo in cui capiterò almeno riuscirò a fare l’architetto sul serio.

Annunci

9 thoughts on “Vita di PI – Pubblico Impiegato – Riflessioni XVIII

  1. Certo che ci riuscirai!
    E quando sarò risucchiato anch’io, prometto che la casa me la faccio progettare da te.
    Ti lascio decidere come e dove farla.
    A me basta soltanto che, quando ci entro, mi venga da sorridere… 😀
    P.S.: ovvio che nell’universo parallelo non esistono fatture, IVA, licenze, ecc., vero? :mrgreen:

    1. 😀
      Ma che onore! Progetterò volentieri la tua casa che sarà allegrissima e quando entrerai sorriderai e tutti quelli che entreranno sorrideranno e non ci sarà burocrazia assurda, né uffici complicazioni affari semplici!

  2. Che bel cocktail di amarezza, umilta’, sacrosanta irritazione verso chi stupidamente umile non e’, anzi ha spocchia da vendere, e ingenua (tenera) speranza di rivalsa (fare il lavoro per cui si era studiato) in un mondo parallelo che ahime’..
    Molto apprezzato
    Ciao
    ml

  3. ciao Mariaemma,
    il pubblico impiego è un po’ come un edificio, le colonne portanti (quelli della sede) vivono nella convinzione di essere indispensabili e danno scarso valore ai muri. In realtà le cose stanno diversamente, le colonne hanno funzioni collettive, nessuna struttura è retta da una sola di esse, inoltre sono spesso fastidiose a livello estetico e inutili per l’arredamento (non puoi bucarle, non puoi piazzarci la cassaforte, ecc. ecc. I muri (le sedi staccate) sono la vera anima dell’immobile, versatili, arredabili e pure modificabili…
    capisciammè…
    visto che sei architetto 😉

    TADS

    1. Ciao Tads!
      È assolutamente così…
      Gli operativi siamo noi delle sedi distaccate, quelli che vedono sul serio e toccano con mano il lavoro, nel vero senso della parola.
      Loro si fanno belli dei nostri risultati, ma “sul campo” non vanno mai.
      L’unica cosa in cui sono bravi è inventarsi paroloni per “vendere” all’esterno il nostro lavoro.
      😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...